18 - Vaccinazioni


1) Vaccinazione Anti-influenzale 

La nuova campagna di vaccinazione anti-influenzale inizia a novembre di ogni anno 

     I vaccini antinfluenzali contengono solo virus inattivati o parti di questi: pertanto  non trattandosi di virus vivi, non possono essere responsabili di infezioni da  virus  influenzali. Le persone vaccinate devono essere ragguagliate sul fatto che, particolarmente nella stagione fredda, infezioni  respiratorie  e sindromi con sintomatologie molto simili a  quelle che costituiscono il quadro tipico dell’influenza possono essere causate da molteplici altri agenti batterici e virali, contro i quali il vaccino  antinfluenzale non può avere alcuna efficacia protettiva. 
    Gli effetti collaterali comuni dopo somministrazione di   vaccino  antinfluenzale  consistono in reazioni locali, quali dolore, eritema, gonfiore nel sito di iniezione. 
    Le  reazioni sistemiche comuni includono malessere generale,  febbre, mialgie, con esordio  da 6 a 12 ore dalla somministrazione  della vaccinazione e della durata di 1 o 2 giorni.  Vengono  raramente  segnalate anche reazioni allergiche locali.
    Sono  stati  riferiti, dopo  vaccinazione  antinfluenzale, eventi  rari  quali  trombocitopenia, nevralgie,  parestesie, disordini
neurologici. La correlazione causale tra la somministrazione di  vaccino  antinfluenzale  e  tali  eventi  non
non è stata al momento 
dimostrata. 
(Informativa estratta dal sito del Ministero della Salute  Per ulteriori informazioni http://www.salute.gov.it/)

                                                                     

2) Altre vaccinazioni

Ecco le principali novità relative al calendario vaccinale 2012-2014:
 - Anti-HPV (vaccino contro il papillomavirus): ufficialmente nel Piano,  gratuito per le ragazze tra gli 11 e i 12 anni.
 - Anti-meningococco  e  Anti-pneumococco:  già  offerti  in molte regioni, sono calendarizzati a livello nazionale.
 - Anti-varicella: se  ne  è posticipata  l'introduzione   universale  in   tutte   le   Regioni al 2015;  attualmente  fa  parte dei
programmi   vaccinali  pilota di Basilicata, 
Calabria,  P.A Bolzano, Puglia,  Sardegna,  Sicilia, Toscana  e  Veneto, ma  è  
raccomandata  nei 
 soggetti a rischio e nelle persone suscettibili
-  Antinfluenzaleoltre alla  vaccinazione  riservata  all'età  pediatrica,  viene inserita  nel  calendario  anche quella negli  
ultra 65enni, 
 benché  di  fatto questa  sia  già  garantita  dalle  circolari  ministeriali e, pertanto, già da tempo in corso.
(Informativa estratta dal sito del Ministero della Salute - Per ulteriori informazioni http://www.salute.gov.it/)